Menu

ILMAONLINE.EU

Pagina Facebook

separatore

Vuoi altre informazioni?

Mandaci una mail

Perle 2018
Sezione autunnale

Dopo l'esaltante sezione estiva, il cui momento culminante è stato l'indimenticabile Concerto Grosso del 1° agosto a San Vito al Tagliamento, Perle ricomincia con la sezione autunnale, che propone due straordinari concerti.

 

 

separatore

 

 

IL CORNETTO DI WILLIAM

William Dongois

William Dongois, cornetto e cornetto muto
Roberto Loreggian, storico organo di Vincenzo Colombi
Domenica 23 settembre 2018, ore 17.00
Duomo di Valvasone

Ingresso libero


Con la collaborazione
della Parrocchia del SS. Corpo di Cristo
e dell’Associazione per i concerti di musica antica
di Valvasone

 

William Dongois propone una selezione di brani del tardo Rinascimento nei quali risalta la sua straordinaria capacità di ricreare lo spirito e la tecnica della “diminuzione”, una pratica attraverso la quale - con una serie di fioriture virtuosistiche improvvisate dall’esecutore e non scritte per esteso dal compositore - si trasforma una semplice melodia in un’esperienza sonora esaltante e coinvolgente. Solo pochi musicisti come lui, uno dei più importanti cornettisti viventi, sono capaci di tanto. Il cornetto – uno strumento supremamente veloce e flessibile ma allo stesso tempo il più simile per espressività alla voce umana – rende possibile questa magia ed esplora i limiti delle proprie abilità tecniche ed espressive. Coadiuvato da Roberto Loreggian (che conosce bene l’organo Colombi per averlo usato anche recentemente per incisioni discografiche), William Dongois darà una delle rappresentazioni più vivide e fedeli dell’epoca in cui lo straordinario organo di Valvasone fu costruito.

 

 

separatore

 

 

BACH: LE VARIAZIONI GOLDBERG

Roberto Loreggian

Roberto Loreggian, clavicembalo a due manuali
Domenica 30 settembre 2018, ore 17.00
Clauzetto, Chiesa Parrocchiale
Ingresso libero


Con la collaborazione
dell'Associazione Culturale Antica Pieve d'Asio e
della Parrocchia di Clauzetto / Pradis

 

Le Variazioni Goldberg sono certamente una delle composizioni di Bach più celebri ed amate, anche grazie alle tante esecuzioni che grandi pianisti – come Glenn Gould – ne hanno dato. Senonché, ogni sfumatura di questa partitura parla non di strumenti moderni, come il pianoforte, ma di quegli strumenti che erano a disposizione di Bach e che egli utilizzava normalmente, come il clavicembalo, per le cui caratteristiche tecniche e foniche egli ha composto queste famose pagine. Vale dunque la pena di ascoltare quest’opera ineguagliabile, uno dei vertici della musica di ogni tempo, nelle condizioni, con le intenzioni e per lo strumento per cui lo stesso Bach l’ha scritta, uno strumento che è indicato esplicitamente nella prima edizione del 1741: un clavicembalo a doppia tastiera. Le grandi difficoltà tecniche e la maturità richiesta per eseguire le Goldberg richiedono un grande clavicembalista come Roberto Loreggian, un concertista con una personalità ed un virtuosismo fuori dal comune, che propone la sua lettura della celebre Aria con trenta variazioni, rispettando esattamente la prassi esecutiva in atto all'epoca del grande compositore tedesco.

 

separatore

 

Perle, Festival Internazionale di Musica Antica
è sostenuto dalla
Regione Autonoma Friuli Venezia Giulia

 

separatore

 

Vuoi altre informazioni? Mandaci una mail

More questions? E-mail us

 

 

separatore

 

 

Per seguirci giorno per giorno:

www.facebook.com/istitutoilma

 

 

torna su

 

«Il profumo della bellezza, ovunque essa si trovi»

 

ventennale